Il Bio-Explorer in Gastroenterologia

Il Bio-Explorer in Gastroenterologia


Il Bio-Explorer può indagare in modo non-invasivo le aree del digerente: stomaco, intestino tenue, colon, fegato, milza, pancreas, per diagnosticare:

ATTIVITÀ MITOTICA, ISCHEMICA ED EMORRAGICA

La metodica è in grado di individuare con grande sensibilità, processi mitotici attivi (CDC-2 Kinase, Timidina), tumorali (PChoCl, PEtn, C-MYC, C-RAS, IGF-1, Angiostatina, PDGF, etc. ), ischemie (Proteina S-100, acido lattico) ed emorragie (TXA-2)


STATI INFIAMMATORI

Stati infiammatori nelle singole aree del digerente possono essere facilmente evidenziate valutando il livello delle citochine interessate (IL-1, IL-2, IL-4, IL-5, IL-6, IL-8, IL-9, TNF-α, TGF-β1, etc.), anticorpi (IgA, IgG. IgE), nonché dei derivati dell’acido arachidonico (COX-2, PGE-2, PGF-2, TXA-2)


STATI INFETTIVI E PARASSITOSI

Lo strumento consente di identificare l’attivazione di virus e batteri in ciascuna area del digerente, nonché la reazione del sistema immunitario (INF-α, INF-β, INF-γ, IL-12, IL-2, IL-9, IL-10, etc.), così come la presenza di parassiti di varia tipologia


PRESENZA DI CELIACHIA

Un contributo alla diagnosi di celiachia può essere fornito dal test di IgA e Transglutaminase


ATTIVAZIONE DI NEUROPEPTIDI NEL SNC E CERVELLO ADDOMINALE

Neuropeptidi e neurotrasmettitori espressi con continuità dalle due aree cerebrali, possono essere identificati dal Bio-Explorer senza difficoltà. La loro attivazione continua porta a modificazione delle peristalsi, formazione di gas, depressione del sistema immunitario, etc. Sono indagabili: catecolamine, corticosteroidi, serotonina, sostanza P, neuropeptide Y, leptina, Gaba, glicina, bombesina, V.I.P., etc.


VERIFICA DELL’EFFICACIA DELLA TERAPIA

L’efficacia della terapia può essere valutata prima della prescrizione al paziente, nella specifica area di interesse del digerente