Demenza

Demenza


diagnosi, precoce, demenze        Vai a pagina: 1 2 3 4

Demenza

Il Committee of Geriatrics del Royal College of Physicians britannico ha definito la demenza in questo modo: "La demenza consiste nella compromissione globale delle funzioni cosiddette corticali (o nervose) superiori, compresa la memoria, la capacità di far fronte alle richieste del quotidiano e di svolgere le prestazioni percettive e motorie già acquisite in precedenza, di mantenere un comportamento sociale adeguato alle circostanze e di controllare le proprie reazioni emotive: tutto ciò in assenza di compromissione dello stato di vigilanza. La condizione è spesso irreversibile e progressiva."

Possiamo classificare le demenze in due gruppi ben distinti: demenze primarie (la maggioranza, con causa sconosciuta in base ai criteri standard della geriatria) e quelle secondarie (con causa conosciuta). In accordo con le diverse cause, le possiamo anche classificare come segue:

  • Demenza Vascolare (con vari sottogruppi)
  • Demenza da Patologia Neurodegenerativa del SNC (Alzheimer, Pick, Corpi di Lewy diffusi, DBLD, Creutzfeldt-Jacob)
  • Demenza di Origine Endocrina (con vari sottogruppi)
  • Demenza da Carenze di Sostanze
  • Demenza da Alcolismo
  • Demenza da Agenti Tossici ed Infettivi
  • Altre forme per traumi, neoplasie, etc.

Fra le demenze dovute a processi neurodegenerativi, le più importanti sono:

  • Malattia o Morbo di Alzheimer
  • Malattia o Morbo di Pick
  • Malattia o Morbo di Huntington
  • Corpi di Lewy diffusi
  • Malattia o Morbo di Creutzfeldt-Jacob

Per quanto concerne le demenze di origine neurodegenerativa, similmente ad altre patologie della stessa famiglia, in base alla nostra esperienza che convalida quanto affermato dal Prof. D. G. Hamer, l’origine è quasi sempre ascrivibile ad un evento traumatico in ambito psichico ed il simbolismo dell’evento è generalmente questo: conflitto di svalutazione dell’io intellettivo.

Il trauma si intende generato in accordo con le seguenti condizioni:

  • sia vissuto in modo improvviso e drammatico, con grande emozione dominante
  • non sia compreso come possa essere successo
  • sia vissuto in solitudine, senza comunicare il nostro sentire, la nostra emozione provata, che resta chiusa dentro di noi
  • non ci sia una soluzione al problema insorto, all’evento

I soggetti introversi sono quindi maggiormente predisposti ad innescare una patologia originata da trauma psichico.

Certamente il “terreno biologico” sul quale il trauma si somatizza, costituisce un elemento importante per determinare la soglia di attacco della patologia, tenendo nel debito conto che spesso a processi degenerativi si accompagnano anche componenti vascolari. Nei capitoli seguenti sono analizzate sia le demenze di origine neurodegenerativa, sia quelle ascrivibili a disfunzioni vascolari.

Vai a pagina: 1 2 3 4        diagnosi, precoce, demenze